“Se vieni promossa papà ti compra il Kalashnikov che ti piace tanto”

In truth there is no better place to be
Than falling out of darkness still to see

Ogni tanto salta fuori una polemica su un qualche sceneggiato od opera artistica, perché offende la morale di qualcuno e farebbe parte di qualche cospirazione atta a plagiare culturalmente le menti e, insomma, signora mia, non sta bene che i nostri figli siano esposti a queste cose.
Mentre la gente si indigna perché il Dr. Who diverrà per la prima volta legittimamente donna o Marilyn Manson torna in concerto in Italia, io vado a ripensare a un titolo drammatico giapponese intitolato Gunslinger Girl, pubblicato come fumetto nel 2002 e poi divenuto serie animata nel 2003, che fa sembrare le canzoni di Manson adatte a un matrimonio e le polemiche sui videogiochi violenti ragazzate.

Ricordo che all’epoca fece scalpore (leggasi: volevano proibirlo) soprattutto in America perché il massacro della Columbine High School era avvenuto pochissimi anni prima e l’11 settembre era fresco fresco. Non fece tanto rumore in Italia però, anche se è ambientato da noi. Ve ne parlo un po’, non spoilero niente che non venga mostrato già nel primo volume del manga e nelle prime puntate dell’anime.

Gunslinger Girl parte da una premessa fantascientifica che è forse una delle più coraggiose di sempre: il governo italiano è talmente cazzuto da essere capace di organizzare un’agenzia segreta che costruisce cyborg per combattere il terrorismo. Si tratta di una premessa incredibile, che mette a dura prova la sospensione dell’incredulità, ma nella storia regge.
I cattivi della situazione sono rappresentati dal cosiddetto Movimento delle Cinque Repubbliche, che è praticamente la Lega Nord in versione terrorista, come se fosse stata fondata da Osama Bin Laden invece che da Umberto Bossi, facendo attentati lungo tutta la penisola. Se invece che nel 2002 fosse stata creata oggi che gli attentati sconvolgono l’Europa, o al tempo delle Brigate Rosse (che sono pure citate), probabilmente da noi in Italia l’idea farebbe discutere di più.

venetians pride

federalismo

Gunslinger Girl vol.12 chapter 68 : The Croce Affair page 1 - Mangakakalot.com

(Qualcosa mi dice che se per il referendum consultivo in Lombardia e Veneto del prossimo ottobre si facessero veramente cose del genere con bombe e scontri, nessuno supporterebbe né l’autonomismo né l’indipendentismo)

L’ambientazione è un po’ da cartolina, e idealizza un po’ troppo gli abitanti dello Stivale, ma ci si sposta per tutta Italia seguendo una trama coinvolgente e di grande pathos, con personaggi carismatici e con cui è difficile non empatizzare almeno un poco.  Compare persino un presidente del consiglio che fa l’eminenza grigia dietro le quinte, ispirato a Berlusconi (!) anche se quest’ultimo non viene menzionato per nome.
Dicevamo, per combattere la minaccia terrorista il governo italiano ha istituito l’Ente Pubblico per il Benessere Sociale, il cui scopo ufficiale è di prestare assistenza ai disabili. In realtà sotto copertura seleziona candidati ideali da potenziare con innesti cibernetici e poi sottoporre a un processo di condizionamento (lavaggio del cervello tramite uso pesante di farmaci e altre tecniche invasive) per farli diventare killer efficienti e spietati.
E per farlo sono necessarie ragazzine delle scuole medie da “riconvertire” e a cui fare impugnare armi vere.

Gunslinger Girl vol.2 chapter 7 : Ice Cream in the Piazza di Spagna page 1 - Mangakakalot.com

Le ragazzine perdono la memoria per via del condizionamento e accorciano la loro vita a ogni “riparazione” o “manutenzione”, ma non sono semplici mezzi robot. Formano un legame speciale con gli agenti che si occupano di loro e che vengono chiamati “Fratelli”, arrivando praticamente ad innamorarsene platonicamente, al punto da mandare al diavolo missioni che coinvolgono la vita di numerosi civili se è per proteggere il loro Fratello. E i Fratelli si legano a loro; o meglio non sempre: ci sono quelli che le considerano solo strumenti, da sottoporre a condizionamento completo e sostituire quando non più utilizzabili, e quelli che cercano di mantenere in loro un briciolo di umanità e le portano a vedere le stelle con un telescopio.

artemis
La prima protagonista, Enrichetta/Henrietta, è stata stuprata tutta la notte accanto al cadavere dei genitori prima di venire “reclutata”. Il suo “Fratello” è Giuse/Jose, una persona integra e con una morale, che sembra cercare di espiare le sue colpe precedenti prendendosi cura di lei. Enrichetta/Henrietta entra in scena nel primo capitolo spaccando il cranio con la sua custodia per violini a un terrorista che stava minacciando il suo Fratello sotto copertura. Dovevano indagare senza dare nell’occhio, ma Enrichetta va fuori controllo ed estrae una mitragliatrice P90 con cui fa fuori tutta la cellula muovendosi meglio di una SWAT e più ferocemente di una SS. Erano a Napoli alla ricerca di un informatore albanese che gli era sfuggito in Calabria.

Risultati immagini per henrietta gunslinger girl

La cecchina del gruppo, Rico, aveva una malattia rara che le impediva di muoversi e così assiste nascosta e immobile da lontano. Il contrasto tra la sua condizione precedente e la sua voglia di vivere è forte e struggente. È forse, tra le protagoniste, quella che più fa risaltare la differenza tra il prima e il dopo il potenziamento. Il suo Fratello è Gianni/Jean, apparentemente freddo, perché deve caricarsi lo stesso peso di Giuse/Jose, ma reagendovi in maniera opposta.

Immagine correlata

Doriella/Triela è stata rapita dalla mafia, portata ad Amsterdam nei quartieri che potete immaginare, drogata e costretta a subire sevizie molto spinte e violente per un filmino di pedopornotortura, così ora si occupa di “sfondamento” e combattimento corpo a corpo nelle operazioni. A volte mi sembra che ci sia stato un po’ di sadismo nel decidere le biografie dei personaggi da parte dell’autore. È la più matura e adulta del gruppo e la sua storia una delle più tragiche e appassionanti. Per certi versi ricorda Asuka di Evangelion nel chara, in una scena addirittura prende le redini per quella che è una mezza citazione all’opera di Anno. Ma a differenza di lei non è una prima donna, anzi, è un punto di riferimento in quanto a responsabilità. Ed essendo l’unica ad avere ancora il ciclo, sempre a differenza di Asuka vede questo fatto come positivo, perché le ricorda l’illusione di vivere una vita normale, anziché rifuggirne, poiché sa che non potrà mai diventare adulta ed essere amata. Il suo Fratello è Hilscher, con cui instaura un rapporto fatto di fraintendimenti e di avvicinamenti, con lui che sembra freddo perché non sa bene come dimostrarle un affetto adeguato al di là dal donarle sempre un orso di pelouche.

Risultati immagini per triela gunslinger girl

Angelica era stata investita dal padre in bancarotta che aveva stipulato una polizza sulla vita su di lei, è stata la prima a subire il condizionamento e quindi quella più “logora”, che fa più fatica. Per questo il suo Fratello, Marco, è quello che mostra il maggiore attaccamento nei suoi confronti, e la maggiore disperazione per via degli effetti collaterali del condizionamento, su tutti la perdita di memoria. La sua storia è una delle più struggenti. È sola, pur non essendo mai sola.

Claes non può combattere e viene usata come cavia per nuovi esperimenti bionici. Non ha un Fratello, per un motivo doloroso e angosciante. Fredda e matura, può contare solo su sé stessa, anche quando gli altri sono disposti a tutto per lei, e sempre in bilico fra i tragici ricordi del passato e la solitudine.

Risultati immagini per angelica claes

Ci sono altre “marionette”, come Elsa De Sica, ma preferisco non anticipare nulla e non spoilerare troppo.

Così le bambine hanno un corpo meccanico, ma dentro di loro batte ancora il cuore fragile di una giovane fanciulla, alle prese con il primo amore più idealizzato e “puro”, disposte a tutto per esso, costrette a far fronte alle responsabilità che l’amore comporta. E un momento il loro sguardo è freddo e impassibile mentre riversano tonnellate di piombo su un sospettato, un momento dopo prendono il tè assieme, mangiano un gelato a Piazza di Spagna o parlano dei doni ricevuti dai loro Fratelli.

Risultati immagini per angelica claes

Il fumetto venne edito in Italia da ShinVision, che pubblicò un volume, ci mise anni a pubblicare il secondo e poi fallì. d/Visual ne acquistò poco prima la licenza e annunciò la ripubblicazione dell’opera trollando ShinVision. Ahinoi non è riuscita a completare la pubblicazione di tutti i volumi. Io ho i primi due volumi della ShinVision e tutti i successivi d/Visual, si notano soprattutto la differenza nel tipo di carta e nell’adattamento (per esempio dei nomi: Triela in katakana è scritto トリエラ cioè Toriera, che la d/Visual ha scelto di rendere in Doriella).
La serie completa consta di 15 volumi ed è stupenda, ma bisogna perforza rimediare delle mangascans per completarlo, che si trovano facilmente. Evitate come la peste gli spoiler, soprattutto per quanto riguarda il finale.
Il cartone è composto da due serie. La prima, di soli 13 episodi, è un capolavoro struggente e drammatico, con una delle colonne sonore più azzeccate di sempre per un anime che contribuisce molto all’atmosfera. Il finale di stagione è un colpo al cuore commovente. Copre i primi due volumi del manga e per certi versi li interpreta anche meglio, anche grazie ad alcuni dettagli cambiati ad arte. Ad esempio: quando all’inizio Enrichetta/Henrietta e Giuse vanno ad affrontare la cellula terrorista, questi sono già allertati del rischio di un misterioso uomo in giacca e cravatta accompagnato da bambina, che si dice sia in realtà una killer del governo. Nel manga, il boss dei terroristi dice al collega di fare attenzione e poi di aprire la porta ai due che bussano. Nell’anime, lo avvisa di *non* aprire, ma il complice lo ignora perché non crede alle voci e pensa che sbrigherà la situazione subito cacciando via gli intrusi.

ciao van gaal.jpg

La seconda stagione, intitolata “Il teatrino”, è mediocre, diluita, annacquata, resa innocua, senza la medesima tensione psicologica di fondo e senza la stessa atmosfera da tragedia personale.
In conclusione, la storia è puramente fittizia, e si avverte che l’Italia è rappresentata idealmente da chi la vede da lontano, ma alcuni dettagli e riferimenti sparsi qua e là sono inquietantemente vicini al mondo reale. Ma non vedetelo come una storia di loli killer, sparatorie e thriller terroristico, o almeno non solo come questo: è prima di tutto una storia di sentimenti, amore, dolore, forza d’animo, impotenza e speranza. Così come Evangelion non è (solo) un anime di mecha giganteschi che combattono esseri sovrannaturali, ma è una psicanalisi veritiera nell’animo dei personaggi.

Se vi chiedete perché tra le grandi nazioni europee solo l’Italia sembra non essere bersaglio di attentati, è grazie ai metodi poco ortodossi dell’Agenzia e di queste bambine armate fino ai denti, il cui destino biologico è già segnato al momento della riconversione.

florence

a star

0b761053454aa5ecb487e830d40c0186057697e1_hq

Risultati immagini per gunslinger girl

 

La canzone della sigla di apertura è The Light Before We Land dei Delgados, dal cui testo è estrapolato anche il titolo di questo blog (“if we can hold on / we can fix what is wrong / buy a little time / for this head of mine / haven for us”).

La canzone della sigla di chiusura è Dopo il sogno, cantata da Harada Masudi e la cui melodia è basata su Après un rêve (Op. 7, No. 1) di Gabriel Fauré.

Il resto della colonna sonora è composto da Toshihiko Sahashi e le tracce che preferisco sono TEMA I, TEMA III ed Etereo.

Al momento sui rivenditori online i volumetti dell’edizione italiana del manga sono sui 6-7 € di media. Ne consiglio l’acquisto perché li meritano tutti fino all’ultimo centesimo e l’opera è un capolavoro.

P.S.

Anche in Giappone l’Arma è conosciuta per le sue prodezze:

Gunslinger Girl vol.12 chapter 69 : The Croce Affair Part 2 page 2 - Mangakakalot.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...