I ragazzini nel liceo scientifico

Selezioniamo un ragazzino che, in maniera più o meno consapevole e autonoma, “sceglie” il liceo e decide di optare per quello scientifico perché le scienze sono una cosa bella, vuole fare le scienze e gli scienziati sono grandi.

Sembra scontato presupporre che ora dovrà scegliere l’indirizzamento, cioè se il tradizionale, il bilingue, il tecnologico ecc. perché esiste una suddivisione in piani, o curricula che dir si voglia, che caratterizzano il percorso di studi.
Ai miei tempi in realtà lui non sempre sceglieva per davvero, non come un maggiorenne che si iscrive all’università o decide il dottorato.

Almeno se le cose sono rimaste come all’epoca, tutta questa suddivisione è scarsamente tenuta in considerazione e pubblicizzata. Non solo: molti istituti non presentano neanche molti piani, se non il solito tradizionale ed un corso bilingue dove fare giusto il francese o se si è fortunati il tedesco. Ai ragazzini si accenna giusto l’esistenza di altri indirizzi, che sono diversi, sono cose particolari. Non vengono presentate le varie offerte sullo stesso livello, come possono esserlo dei curricula in un corso di laurea (ci si iscrive alla triennale in  biologia e poi magari si sceglie il piano di studi neurobiologico, piuttosto che quello molecolare o quello biosanitario), ma si viene messi di fronte ad un indirizzo tradizionale che sarebbe quello normale e solito dove vanno tutti, più altre offerte eccezionali.
Già questa differenza all’inizio fa una selezione enorme: il ragazzino medio, come già detto non sempre ha le idee chiarissime sul futuro, non ha ancora lo stesso spirito decisionale o pianificativo di un adulto, magari vuole rimanere nei canoni standard, inconsciamente teme le cose strane e diverse – cioè ignote – e si omologa.

Sì, ok, magari TU che stai leggendo ora avevi già pianificato in anticipo tutta la tua vita a 13 anni sapendo benissimo cosa volevi di specifico nella tua vita e come volevi ottenerlo. Ma quando andavo io alle superiori, non capitava di rado di vedere studenti del tradizionale lamentarsi in corso d’opera che avrebbero voluto usare i computer o fare fisica, ma che spesso all’atto dell’iscrizione neanche erano a conoscenza della reale suddivisione del liceo. O di quelli che, sentendo parlare di liceo scientifico, si aspettavano una cosa, ma poi testualmente ne hanno trovato un’altra diversa. Sarebbe stato ridicolo rispondere loro “potevi scegliere l’altro indirizzo” perché i piani non vengono loro presentati in maniera adeguata e perché non vengono informati a dovere sulle differenze sostanziali. Non sono neanche rari quelli che dicono “ho sbagliato percorso” o “se tornassi indietro farei un’altra scelta”.

C’era poi un altro fattore: il piano sperimentale (che ora sembra si chiami “scienze applicate” e viene considerato maciullato da quel che leggo in giro) era spesso rifuggito dagli stessi ragazzi perché spaventati dall’idea di fare 5 ore di lezione ogni giorno fin dal biennio, con tanta matematica e fisica (che per i giovincelli sono comunque spauracchi). Dopodiché anche se pensano di aver sbagliato percorso rimangono in quello scelto un po’ per paura di cambiare, un po’ perché ormai si è fatto il gruppo di amici con i compagni e dispiace lasciarli.

Mi chiedo: la situazione è la stessa per altri ancora oggi? Chi sta assistendo in questi giorni alle scelte dei licei?

Annunci

2 pensieri su “I ragazzini nel liceo scientifico

  1. Io mi ero iscritto al liceo scientifico, anno 200/01, perché volevo una formazione di tipo scientifico. Ho passato 5 anni a tradurre dal latino e abbiamo visto l’astronomia l’ultima settimana del 5° anno…

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...