Turchia e genocidio armeno

Incuriosito dal perché un’intera nazione negasse l’evidenza con tanta veemenza, ho provato a cercare fonti o almeno opinionisti turchi se non altro per capire come la pensassero.
Forse, più che sui blog di history nerds competenti tipo London Alcatraz, ho bazzicato sugli equivalenti locali di Siamolagente o InformarexResistere, ma almeno è qualcosa.

Da quel che ho capito il pomo della discordia principale verte sulla pianificazione degli eccidi e sulle responsabilità in gioco.
In pratica i turchi raccontano questo:

1) gli armeni erano fino a fine ‘800 integratissimi e supportati dall’Impero Ottomano, come dimostrano anche i numerosi intellettuali e funzionari presenti anche a Istanbul e i milioni di abitanti armeni in Anatolia;

2) anzi, fin dall’alba dei tempi i turchi hanno difeso con la spada e la penna gli armeni da persiani, bizantini, arabi, mongoli, vichinghi, giapponesi, orchi, rettiliani e dalek, dovrebbero solo ringraziarli per quando i selgiuchidi gli salvarono le chiappe caricando contro gli uruk-hai al fosso di Helm e baciare gli alluci;

3) sotto il dominio ottomano i turchi, fra sgravi di Equitalia, case popolari, bollette risarcite dal comune e Kim Kardashian nominata ministro delle pari opportunità, hanno fatto mille mila favori agli armeni parandogli il culo un sacco di volte;

4) in epoca di nazionalismi, però, gli armeni iniziano a fare gli ingrati, a chiedere dita per prendersi il braccio, a istigare nel governo il razzismo verso gli stessi turchi, a cospirare con Putin ai loro danni, a rifiutarsi di pagare le tasse per quelle stesse opere pubbliche di cui loro usufruivano, a pretendere i crocifissi a scuola quando lo stato ha radici musulmane e a provocare tumulti;

5) il movimento politico dei Giovani Turchi, pensando agli Immancabili Destini e al Posto al Sole, reagiscono brontolando in maniera aggressiva e ci sono vari incidenti, con la pula e i caramba che fanno il culo nero ai vari notav e noglobal armeni;

6) scoppiata la Grande Guerra, gli armeni compiono il grande tradimento disertando, arruolandosi con i nemici russi, proclamando la propria repubblica sovrana a est mentre la nazione è in grave pericolo, occupando gli asili, fomentando sedizioni al G8 e cagando il cazzo in generale;

7) le dirigenze turche si rompono le palle e proclamano di mandare al confino tutti gli armeni a Istanbul e quelli incontrati lungo il cammino, prima che si uniscano a Putin che trescava da anni con loro;

8) poi si sa, so’ ragazzi, fanno bischerate, hanno gli ormoni a mille… i gendarmi durante il percorso infieriscono un poco e calcano la mano sugli esuli, ma bisogna capirli, son stati cornificati eppoi erano gli armeni a vestirsi da mignotte, eppoi noi gli diamo vitto e alloggio e loro pretendono di comandare a casa nostra, eppoi quando vi entra un ladro in casa voglio vedere chi chiamate ipocriti comunisti;

9) alla fine dei fatti si ammette che un pochino si è esagerato e magari c’è scappato qualche morto, ma si trattava di effetti collaterali circostanziali, molti poi erano morti di fame perché non sono capaci di procurarsi cibo da soli, anzi abbiamo pure convocato un’inchiesta internazionale per vedere meglio sull’accaduto, noi turchi siamo così desiderosi di far luce sulla vicenda che abbiamo fatto persino da giudici, giuria e avvocati, che sforzo!

10) la propaganda armena con gli anni ha iniziato a gonfiare le cifre aggiungendo qualche milione di individui fantasma sia agli abitanti armeni che ai morti (di cui non ci sono i resti), aggiungendo al computo i loro terroristi morti negli scontri a fuoco e proclamando che era in atto un programma preventivato di sterminio, così noi tutti turchi ci facciamo la figura dei mostri davanti al mondo… mentre voi ipocriti occidentali per gli amerindi, o Hiroshima non parlate di genocidio e vi giustificate;

11) sciechimiche, le foibe e i marò;

12) insomma ‘sti armeni sono cialtroni come i palestinesi che usano le foto delle vittime in Siria per farvi dare contro Israele, però a noi non volete ascoltarci anche se abbiamo aperto i nostri archivi di stato da noi accuratamente selezionati e loro no, buffoni, e ci scassate il cazzo continuamente per kurdi o armeni che sono terroristi però poi vi incazzate se vi fanno notare il terrorismo basco o irlandese.

In conclusione penso abbiano ragione gli armeni.
Poi magari mi sbaglio, eh.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...