Live report: The Gathering 9/11/2014 Doornrosje, Nijmegen

In occasione del 25° anniversario dalla fondazione del gruppo, gli olandesi The Gathering organizzano un doppio concerto tutto speciale per il 9 novembre a Nijmegen: infatti sono invitati a partecipare i membri passati della formazione, in una sorta di super-reunion, in primis con la mai dimenticata Anneke van Giersbergen.

Oltre a lei:

– Bart Roots, voce maschile sul primo album Always, che si mostra un frontman carismatico e con una voce ancora in gran spolvero nonostante siano passati tanti anni. Ha anche un ottimo canto pulito che sfoggia anche in alcuni duetti e accompagnamenti persino con brani più recenti, non sfigurando affatto.

– Marike Groot, anche lei sul primo album come backing vocalist, si mostra meno a suo agio sul palco, è più statica e certo invecchiata di più. Mostra comunque delle capacità vocali degne della serata, anche se un po’ offuscate da un volume migliorabile. Compare solo insieme ad altri cantanti, mai da sola, e da purtroppo l’impressione di essere un po’ estranea a tutto, a differenza di Bart che nonostante la grande distanza temporale coinvolge e si integra alla perfezione con un gruppo che per oltre due decenni è proseguito per un’altra strada.

– Marjolein Koojman, bassista fino a quest’anno (quindi è un po’ bizzarro definirla una reunion con lei) e backing vocalist.

– Hugo Prinsen Geerligs, bassista fino al 2004.

– Jelmer Wiersma, chitarrista fino al 1998.

 

Non hanno invece partecipato Niels Duffhues, cantante su Almost a Dance, e Martine Van Loon, seconda voce femminile sempre sullo stesso album.

Ad ogni modo tutto il pubblico era concentrato su Anneke van Gierbsergen: è lei la frontwoman dei Gathering, anche dopo aver lasciato il gruppo, e per lei erano gli applausi più scroscianti e le invocazioni più sentite. Silje, per quanto brava e in ottima sinergia con lei nei duetti, non può sostituirla e, consapevoli forse di questo, le due cantanti hanno cercato in tutti i modi di pensare più che altro a divertirsi e a condividere la loro passione per la musica e per il gruppo in sintonia.

Il fatto che la reunion copra 25 anni di discografia ha reso necessario che, nel tempo limitato del concerto (dalle 15 alle 17 replicato poi dalle 20 alle 22), si dovessero affrontare anche gli album più vecchi senza riarrangiarli come spesso fanno, ma cercando di riproporre la carica gothic metal degli esordi. Manca all’appello però Almost a Dance nella setlist, forse per rispetto per Niels e Martine che non hanno partecipato. E’ stato purtroppo poco rappresentato Home, con la sola Waking Hour come sorpresa finale, mentre gli album degli anni ’90 hanno composto la quasi totalità della scaletta.

 

Le tracce proposte non presentano sorprese, si tratta di classici inossidabili del gruppo, anzi forse ne manca pure qualcuno, ma d’altronde lo spazio era limitato.

Sarebbe stato molto bello ascoltare anche qualche brano inconsueto, magari dall’EP Black Light District, o uno dei loro inediti, ma il concerto sarebbe dovuto durare 3 x 2 ore come minimo e sarebbe stato un po’ stancante.

Il locale è il Doornrosje, abbastanza noto a Nijmegen, spazioso e con palchi sopraelevati. Purtroppo l’acustica aveva qualche difettino, a volte i suoni dei microfoni sembravano un po’ distorti (si notava soprattutto con Anneke, che ad un certo punto mi è sembrato si fosse imbarazzata un poco all’inizio, non so se perché la voce suonava un po’ strana), e a volte i volumi non erano perfettismi come equilibrio, ma il risultato era molto godibile e il suono era potente senza fischiare.

Oltre ad essere rimasto piacevolmente entusiasta di risentire Anneke dopo tanti anni (l’ultima volta nel 2006 all’Evolution Festival di Toscolano Maderno), mi hanno piacevolmente stupito soprattutto Bart Smits, imponente e trascinante, e la disponibilità di Marjolein che nel backstage si era messa a bere, cazzeggiare e fare fotografie con tutti. Ne ho approfittato per spammare Rockline anche in Olanda:

Peccato si sia separata dal gruppo.

Anche gli altri membri del gruppo si sono poi attardati nel piccolo localino per chiacchierare, firmare autografi e bere birre, tranne Anneke e Silje che sono sparite. Un po’ sulle loro forse?

Ora attendiamo i 30 anni di anniversario, a cui cercherò di presenziare dovessero fare nuovamente un super evento.

Altre foto:

Album completo:

https://www.facebook.com/alessandro.mattedi.7/media_set?set=a.10205050723687432.1073741846.1223116738&type=3

La setlist:

http://www.setlist.fm/setlist/the-gathering/2014/doornroosje-nijmegen-netherlands-4bcc6f4a.html

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...