Vecchie cariatidi e circo Togni

La politica è una cosa complessa. Ma a volte questa caratteristica viene usata come giustificazione proprio da quelle parti che in realtà semplificano con sciocche dicotomie (del tipo, tal frangia politica è il Bene o il Male, e se non sei con noi sei contro di noi, brutto comunista/fascista/servo della casta).
Ciò porta a testardaggini di varia natura.

I problemi del M5S sono due:

– essendo impostato con la “democrazia dal basso”, pesca dal bacino dei comuni cittadini, i quali chiaramente in maggioranza non sono correttamente informati su molte questioni;
– essendo nato come movimento di protesta, attira inevitabilmente anche i delusi e i vittimisti, compresi molti che danno credito alle ciarlatanerie/complottismi per semplice sfiducia verso le istituzioni e le grandi società.

Sono contento che ci siano dentro alcune persone che cerchino di portare il lume della ragione nei meetup grilleschi, ma è innegabile che siano diluiti anche fra molti “dilettanti allo sbaraglio”. E che fra gli eletti per cariche istituzionali ci siano anche fuffari o semplici incompetenti, che faranno leva anche e soprattutto sui cittadini più insoddisfatti e inconsapevoli in quanto tali opposti alla solita cricca, anche se lamentano cose che non sono scientificamente vere.
L’altro giorno ho per l’appunto fatto notare alla deputata Giulia Di Vita che non era il caso di fare fulmini e saette perché lo stato non aveva risarcito una famiglia il cui figlio è stato colpito da autismo (nonostante una commissione avesse erroneamente stabilito un nesso con le vaccinazioni). Sarebbe come pretendere di continuare a rimborsare un falso cieco solo perché il medico (in errore o in malafede) gli ha certificato l’handicap visivo. Senza contare che implicitamente si ammetteva, confermava e diffondeva il messaggio su vaccini che causano autismo.

Beh, prima a me e ad altri ha risposto male che siamo noi a non avere capito e copiaincollando articoli del Fatto Quotidiano, poi si è difesa in maniera ridicola con “che ci posso fare io, prendetevela con la commissione”, poi ha floodato sulla sua bacheca ripetendo gli stessi articoli per far scorrere in giù sulla bacheca fb le discussioni dove la smontavamo,  sperando che nessuno le notasse e passassero in secondo piano.
Se questo è il nuovo che avanza, dubito che sia tanto meglio del vecchio, di cui almeno sappiamo quali intrallazzi ed inefficienze aspettarci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...