Kit omeopatici di pronto soccorso

 

 

 

 

*NOTA*

Articolo spostato qui:

http://italiaxlascienza.it/main/2013/08/kit-omeopatici-di-pronto-soccorso/

proseguire la lettura al link

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dato che la giornata di Sole & salsedine è sfumata per l’ennesima volta per la pioggia (che decide di sopraggiungere proprio quando sei libero), mi sono messo nella pausa studio a consultare i messaggi che ci inviano su IxS. Fra di essi uno in particolare mi ha incuriosito.
Leggo ora infatti su Science-Based Medicine, che a sua volta riassume Quackometer (che per chi non lo conoscesse è un sito in inglese di debunking molto simpatico che vi consiglio di curiosare), che sarebbe stato approntato il kit omeopatico di pronto soccorso (sic!), in vendita anche su Amazon a 55 $.
In buona parte vi riporto quanto già dice, do per scontato che abbiate già presente cosa sia l’omeopatia e perché susciti non poche perplessità.

 

Immagine

In sostanza il kit consiste in 18 fiale di classiche pilloline omeopatiche, tutte diluite fino a 200CH.
Per chi fosse a digiuno di come funzioni l’omeopatia, vi rimando alla sempreverde guida illustrata di MedBunker, ma per brevità vi spiego che uno dei principi dell’omeopatia è che la sostanza necessaria per curare un male viene diluita varie volte. La diluizione centesimale di Hannehman, 1 CH, consiste nel miscelamento di una molecola del principio attivo in 100 d’acqua (o 1 g di principio attivo in 99 di acqua); le successive diluizioni (2 CH, 3 CH ecc.) diluiscono ulteriormente questa miscela.
Significa, in soldoni, che una goccia è stata diluita in un bicchiere d’acqua. Poi si è prelevata una goccia da questo bicchiere e la si è diluita in un altro bicchiere, per 200 volte. Se non vi sembra ancora molto, considerate che la 24CH corrisponderebbe ad una goccia versata in tutta l’acqua presente sul pianeta.
Fra le caratteristiche del prodotto ad ogni modo troviamo le seguenti peculiarità:

  • Compatto – può essere tenuto nel palmo di una mano per essere usato quando richiesto.

Effettivamente questo è vero:
Immagine

  • Economico – vari rimedi più convenienti che se comprati singolarmente.

Beh oddio, io delle caramelle a oltre 50 dollaroni le trovo un po’ costosette lo stesso!

  • Robusto – puoi portarlo con te ovunque!

Deve essere stato progettato per Bear Grylls allora.

  • Corso gratuito “esploriamo l’omeopatia” incluso nel kit!

Wow, che occasione. Corro subito!

Quello su Amazon comunque non è il solo kit di questo genere. Se ne possono trovare di svariati tipi, per il campeggio, da tenere in macchina, da viaggio, persino per animali domestici o donne incinte (!).

I kit più comuni sono quelli della Helios. Su quest’altro sito troviamo un kit omeopatico per la modica cifra di 100 $, accanto ad un altro più economico per chi ha le tasche strette (soli 50 $). Nella presentazione c’è scritto che presentano i principali rimedi omeopatici, a 30 CH, raccomandando di usarli subito dopo l’offesa per la massima efficacia.
Purtuttavia si consiglia anche di acquistare un comodo manuale per spiegare l’uso (ci vogliono le competenze per capire come mangiare caramelle e che effetto ti faranno), per soli 19 $ circa.

https://i0.wp.com/www.vitolioce.it/wp-content/uploads/2012/07/misc-are-you-fucking-kidding-me-l-375x270.png

Alcuni di questi rimedi sono veleni, ma non c’è nulla da temere, come abbiamo visto per via della diluizione non ne rimane alcuna traccia, ogni fialetta è uguale alle altre: caramelle di zucchero, o semplice acqua.

La mia fonte linka anche una brochure da mani nei capelli. Essa in sostanza dice quali sono i rimedi più consigliati per molti accidenti. A seconda della gravità, per alcuni mali viene suggerito di cercare cure mediche, lasciando all’individuo il compito di discernere la gravità della situazione. Ovviamente fra i mali sono indicati fratture, avvelenamenti, ustioni di terzo grado, tagli, overdose, intossicazioni e quant’altro.
Spaventoso pensare che vengano date linee guida con cui indicare ai pazienti i rimedi omeopatici con cui curarsi per casi tanto pericolosi e lasciandoli liberi di valutare erroneamente la gravità della situazione, in pratica lasciandoli a loro stessi. Per alcuni, come una dislocazione articolare, nemmeno vi è indicato di cercare cure mediche se la condizione è molto grave. Che volete che sia un braccio uscito dalla sede, in fondo? Me lo immagino durante un allenamento un po’ troppo focoso di BJJ, caso mai capitasse un incidente, consultare un opuscolo del genere…

Naturalmente l’autore si scarica dalle responsabilità esclamando alla fine che il testo è pensato solo come un insieme di linee guide per studenti e non deve essere considerato un sostituto delle consultazioni sanitarie professionali.

In conclusione, un divertente video del noto debunker inglese Myles Power riguardo questi kit:

Che suggerisce anche un’idea fantastica: se l’omeopatia funziona, allora versiamo tutto il contenuto nei fiumi, raggiungeranno chiunque e una volta nell’oceano saranno anche più diluiti (meglio, no?), quindi cureremo il pianeta! Dagli infarti ai morsi di vipera!

Che dite, alla Boiron e alla Remedia saranno entusiasti di poter contribuire alla salute dei cittadini in questo modo piuttosto che supportando la vecchia pettegola e rompiballe medicina “ufficiale”?

Annunci

6 pensieri su “Kit omeopatici di pronto soccorso

  1. Una cosa simile mi sembra ai limiti della legalità: un ferito soccorso con quella… cosa potrebbe lasciarci le penne!

    Rispondi
  2. Pingback: Letture per le ferie [In aggiornamento continuo fino a settembre 2013] | laVoceIdealista

  3. Pingback: Arrivo al pronto soccorso omeopatico e kit di primo soccorso omeopatico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...