Diventa anche tu un Navy SEAL per un giorno! A soli 300 soldi eh.

Ho appena scoperto che esiste un sito chiamato “Special Ops Academy – Sea Training Adventures“, che sarebbe la prima accademia dei Navy SEALs in Italia, organizzatrice di corsi per civili in cui i partecipanti saranno sottoposti a varie prove psico-fisiche per un addestramento, a detta del sito, durissimo e con cui vincere sé stessi superando i propri limiti fisici e mentali. Una “fucina di uomini” come recita un banner loro. Il tutto è confezionato in maniera abbastanza altisonante e con un’atmosfera che da veramente la carica, pompando abbastanza l’ego degli eventuali iscritti.

Non vengono spiegati dettagli sui loro programmi di allenamento (se non che spingeranno “il tuo corpo a nuovi livelli” e che “reclute SEALs, paracadutisti, forze speciali, FBI, legioni del terrore, nazghul, stormtroopers e guardie imperiali klingon ci si addestrano”), in compenso stanno sponsorizzando un evento a Roma per fine maggio intitolato SEAL Adventure Challenge, in cui massacrarsi per 12 o 24 ore e diventare praticamente a prova di bomba, forse non pronti per deridere il sergente maggiore Hartmann, ma certo pronti a dare calci in culo a un fracco di gente, in primis i vecchi sé stessi.

Sembra tutto molto figo.

pushups

Poi però vedo che per poter partecipare a questo esclusivissimo corso dai “posti limitati”, bisogna pagare 170 € per 12h, 300 per 24 h.
Ma cribbio, eh.
Poi immagino che verrà rilasciato un attestato con cui si verrà proclamati capaci di mangiare pericolo e cagare vittoria, e ci si potrà vantare con gli amici di essere come i Navy SEALs. Sarebbe classico.

Bah, anche se penso di potermi fidare che l’addestramento sia sicuramente duro e comunque molto più provante e massacrante di molti dei vari corsi di Army Combatives, Kapap, Close Combat o palle varie (i famigerati sistemi o metodi di difesa personale basati sugli addestramenti militari o presunti tali, che sotto il peso del business sono degenerati in un sacco di scuole di scarso livello che regalano diplomi costosi e non fanno neanche sudare sul serio, contribuendo a inculcare falsi sensi di sicurezza in giovinetti a cui piace farsi i fighi con i pantaloni in mimetica e parlando di M16 e terroristi), io non ho alcuna intenzione di pagare una barca di soldi per farmi venire i muscoli nello sfintere anale, quando si potrebbe fare benissimo per vie traverse ed in maniera molto più economica.

Piuttosto, si potrebbe rispolverare il recente progetto “Vivi le forze armate. Militare per tre settimane“, durato solo tre anni e che mi sarebbe piaciuto provare, anche se per vari motivi non l’ho potuto/voluto fare. Unica pecca è che mi sembra comunque un’iniziativa per wannabes, che possono tirarsela di aver fatto i soldati senza effettivamente aver fatto un VFT o una leva d’altri tempi, e quindi senza aver sacrificato granché; però certo sarebbe parecchio istruttiva per molti giovani d’oggi che secondo me dovrebbero imparare un po’ di duro lavoro, perseveranza, senso di collaborazione e altre cosine.

Oppure si potrebbe iniziare sul serio e con dedizione nel proprio piccolo uno sport da combattimento dove non si ottiene nulla se non ci si mette in gioco e si è disposti a prendere tante mazzate e tornare a casa fradici di sudore e con i lividi sul torso, ma che in cambio nel corso del tempo saprà regalare moltissimo. Come per esempio la lotta libera, il pugilato, il judo, la muay thai.

O le MMA.

http://gspmma.files.wordpress.com/2007/10/gsp_header.jpg

Non costano molto. Normalmente una palestra fa pagare un mensile 40, massimo 50 €, per mediamente 2-3 lezioni settimanali (da 1 a 2 ore ciascuna). Se il corso è ben fatto, chi ne affronta le nuove sfide e persiste dopo aver affrontato i primi ostacoli, inizia a trasformarsi e non è più quello di prima.
Non serve spiegarlo, basta farlo.

E poi ci stanno le ring girls come Brittney Palmer e Arianny Celeste…

https://i1.wp.com/s1.ibtimes.com/sites/www.ibtimes.com/files/styles/v2_article_large/public/2012/05/27/277568-arianny-celeste.jpg

“no pain, no gain”
“the only limit, is the one you set yourself”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...