Tricky – Mixed Race

Il nono album studio di Adrian Thaws (in arte Tricky) è all’insegna della contaminazione stilistica su di una base tetra e mesta che in parte si riaggancia ai primi lavori. Il titolo dell’album, Mixed Race, sembra intendere proprio questo gioco compositivo in cui Tricky prende in prestito stilemi vari da scene diverse, di volta in volta l’elettronica, il jazz, il reggae o anche la musica etnica. La base su cui vengono innestati i vari elementi consiste invece nella canonica formula trip-hop che l’artista britannico ha consolidato fin dagli esordi.

Purtroppo il risultato è lungi dall’essere ispirato e variegato come vorrebbe essere, ripristinando la parabola discendente del compositore che dura da ormai troppi album. Più che un disco eterogeneo e multisfaccettato, si tratta di un collage di stilemi messi nella mischia senza un vero connettore comune, spesso già sperimentati in passato con più efficacia dallo stesso Tricky che sembra così abbia confezionato senza particolare convinzione una raccolta di brani deboli basati su poche idee a volte riciclate.
Non si raggiungono neanche particolari vertici psicologici o atmosferici, le canzoni si rivelano innocue e i pochi momenti maggiormente efficaci rimangono comunque diluiti da degli arrangiamenti blandi, se non anche ripetitivi. Quest’ultimo fattore viene però mitigato dalla generale brevità delle canzoni, solo in due casi sopra i 3 minuti, che li rende tutti abbastanza immediati e scorrevoli, ma per contro questo rivela anche una generale scarsità di carne al fuoco, difatti l’album nella sua interezza non dura neanche mezz’ora.

Ancora una volta per la realizzazione del disco Tricky chiama una discreta schiera di ospiti, fra i quali spiccano Bobby Gillespie dei Primal Scream e suo fratello minore Marlon Thaws, che però incide poco nell’economia dell’album come se tutti si limitassero a timbrare il cartellino per un ruolo minimo e che attira l’attenzione più per il calibro dei nomi che per il risultato effettivo.

Voto: 5

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...