The way of the mosquito

Vorrebbe una certa teoria buonista che, mentre le zanzare femmina, piccole voraci e imprendibili bastarde, sia sporadicamente lecito ucciderle (ma solo qualora arrechino danno mediante punture, perché se stanno alla larga no-no-no, vivete e lasciate vivere, non annichilitele), quelle maschio, grosse e miti succhiatrici di nettare, siano delle povere creature da non toccare, perché non vi fanno proprio male tanto non succhiano il sangue e così oh poverine non uccidetele.

Quale stolta ingenuità. Il prossimo passo quale sarà, lasciare che i terroristi dell’Andocazzostan minaccino impunemente la nostra patria e i nostri fast food economici perché tanto sono inoffensivi, eh? EH?!

(foto: l’espressione di Tiziano Ferro posto dinanzi a tale eventualità)

Io però vi dico tre cose:

1 – anche se una zanzara femmina sembri stia alla larga, potrebbe violare il vostro sacro spazio vitale, meglio giustiziarla prima che sia troppo tardi, la vile succhiasangue (è laureata in giurisprudenza).

2 – se non le eradichiamo subito scegliendo noi modo, tempi e luogo, saranno loro a sceglierli, e a quel punto sarà troppo tardi; la stessa esistenza delle zanzare è un insulto a tutti i valori di libertà, giustizia, democrazia e Oktoberfest-mania su cui la nostra società si basa.

3 – uccidendo molte zanzare maschio, c’è la possibilità che la variabilità genetica della popolazione di zanzare di una zona si riduca, rendendola più vulnerabile a malattie e pesticidi, soprattutto uccidendo anche molte zanzare femmina lasciandone poche che possano deporre le loro uova del cazzo.

Siamo la specie dominante del pianeta, abbiamo inventato un sacco di cose strafigherrime come la Coca Cola o la tv satellitare, non dobbiamo lasciarci intenerire da questi schifidi cosi volanti amici di Giulio Tremonti.

(foto: ecco la reazione di Fisichella all’idea di lasciar stare le zanzare)

Confesso che in realtà sono talmente pigro e pacifico che a volte non c’ho voglia di alzarmi per stanarle nemmeno quando c’è una zanzara femmina, ma questi tre motivi giustificherebbero ampiamente lo sterminio incondizionato di qualsiasi zanzara, sia essa maschio o femmina, si incontri al fine di debellare questa specie dalle nostre camerette; ed il primo che mi accuserà indignato di aver spiaccicato una povera innocente zanzara maschio che non ha fatto male a nessuno riceverà da parte mia un sonoro rutto in faccia, una risata altezzosa e la mia successiva più totale indifferenza.

(foto: non c’entra niente ma magari attira visite)

La guerra è aperta.
There can be only one™.

Annunci

Un pensiero su “The way of the mosquito

  1. Pingback: Born to be heretic « haven for us

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...