Mysterions

Udite, udite, Mediaset ha lanciato il suo ultimo programma, Mistero, che altri non è che il clone di quell’infima trasmissione RAI che è Voyager.

Purtroppo ho avuto la sciagurata idea di farmi trascinare da mio padre nella sua visione, invece di dedicarmi alla conclusione di MariaHolic.

(foto: qualcosa di molto più salutare di Voyager e Mistero)

Non si poteva non iniziare con un classico: il rapimento alieno. Una povera donna viene costretta a singhiozzare in televisione di come gli extraterrestri la portarono nella loro astronave per farle degli esperimenti e prelevarle degli ovuli.
Il fatto è che gli alieni hanno irrimediabilmente danneggiato la loro zona riproduttiva (troppe pippe?) e così hanno bisogno dei nostri gameti, in quanto specie più biologicamente vicina a loro, per non estinguersi.
Le loro astronavi sono dotate di ECS stile Full Metal Panic! per l’invisibilità, ma gli impianti sono difettosi e occasionalmente qualche malcapitato di turno è in grado di vederli (casualmente sempre e solo chi viene rapito).
Inoltre viaggiano spesso in Antartide per riportarsi cubetti di ghiaccio con cui fare il the freddo.
Nemici giurati dei grigi sono, oltre la San Benedetto e la Nestea, un’altra misteriosa e spaventosa razza (i rettiliani?) che vuole invece procurarsi il ghiaccio per farci le granite siciliane, gentilmente sponsorizzate da don Dennis Corleone che dalla Torre di Mordor (ove l’ombra cupa scende) progetta di conquistare il mondiale sfruttando tecnologie aliene, cosa ovviamente illegale motivo per cui i prossimi 53 titoli mondiali vanno assegnati di diritto alla Ferrari; ma che dico, i prossimi 4, perché sappiamo tutti che alla fine del 2012 Pavarotti risorgerà dalla tomba e distruggerà il mondo a suon di flatulenze.

(foto: un elohim travestitosi da rettiliano travestitosi da alien con addosso un travestimento da Lewis Hamilton e, sullo sfondo, una caffettiera motorizzata Mercedes)

La povera tipa in ogni caso fa trasparire durante l’intervista che forse (ma forse) tutta questa storia di inseminazioni artificiali, embrioni ibridi e aborti malformi sia solo un gigantesco trip mentale inventato dalla sventurata tipa, che forse si è pure auto-convinta delle sue fantasie per non ammettere la realtà, per non ammettere di aver abortito un feto deforme.

La mia comunque è solo una supposizione priva di prove a riguardo, qunidi prendetela con le pinze.

Il secondo servizio si fa notare per la sua estrema originalità, infatti parla dell’Area 51 e vengono puntualmente snocciolate tutte le solite storielle sentite dal fruttivendolo all’angolo – che nessuno può dimostrare ma che proprio per questo sono vere perché sapete quei cattivoni degli americani hanno qualcosa da nascondere in questa base ufficialmente inesistente e quindi se non si riesce a dimostrare nulla è la prova che c’è qualcosa che scotta. E poi il solito video che non mostra nulla…
Bizzarro quando parlano dell’F-117 e del B2, segretissimi aerei stealth “entrati in servizio negli anni ’90”, e poi mostrano l’SR-71, di cui parlano invece successivamente.

Nel terzo servizio si osa l’audace: ritrovamenti scientifici confermerebbero l’esistenza dei non-morti. Ma per qualche motivo vengono esposte tutte le spiegazioni che smentiscono l’esistenza dei cugini di Dracula e degli esattori delle tasse. Lodevole, anche se ormai è tutto trito e ritrito.

Infine non poteva mancare la profezia Maya, con tempeste ioniche in arrivo entro il 21 dicembre 2012.

(foto: Andreotti travestitosi da grigio che si traveste da Andreotti)

Frase geniale: “credere nei non-morti in fondo ha qualcosa di consolatorio, ma anche non credere nei mostri lo è”. In quelli delle favole non penso, in quelli della realtà come assassini, stupratori e pazzi senza scrupoli immagino di sì – ma in fondo è ovvio che la realtà sia tutta su di un altro piano.

Frase geniale 2: “si corre lo stesso rischio a credere troppo come a credere troppo poco”. Ok, però non è che per dimostrare di essere aperti mentalmente bisogna scoperchiarsi letteralmente la calotta cranica.

Sponsor ancora più geniale: mentre il presentatore si chiede perché mai nell’imbalsamazione odierna ci sia tanto accanimento nel far sembrare i defunti come vivi che dormono, compare in sovraimpressione la pubblicità di Rocchetta, acqua della salute (per avere un corpo splendido e in salute anche dopo la morte?).

Scenetta lollica: in un monastero a Palermo ci sono alcune mummie, fra cui un piacione a cui sono stati lasciate le orbite aperte per dare alle donne la sensazione di essere ancora fissate ed una coppia di sposi che “nell’eternità si ripercorre la loro vita, con lei che parla e lo assilla continuamente e lui che sopporta” (circa).

Occasionalmente inoltre compare una gnoccona in abiti leggeri che declama qualche frase senza senso (probabilmente per indurre gli spettatori a non cambiare canale).

(foto: non c’entra niente ma per me è divertente e lo metto lo stesso)

Commento finale: il fatto che la trasmissione sia stata mandata in onda può voler dire che ci sono molti che abboccano a queste storie, al punto da fornire share per far concorrenza a Voyager, il che è male. Se pensiamo poi che la gioventù lobotomizzata che segue i peggiori programmi Mediaset e che probabilmente seguirà anche questo potrebbe lasciarsi coinvolgere e convincere dai prossimi servizi, c’è da sudare freddo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...