Mamma mia dammi cento lire che in America voglio andar…

Visto che il circus della F1 non può essere gestito da persone normali (un vecchiaccio malefico ed uno che si diverte a fare giochini erotici vestito da nazista, per dire) è chiaro che ci saranno sempre discussioni “animate” nell’ambiente.

L’ultima novità è il doppio regolamento con proposta di limite al budget che chi avesse accettato avrebbe ottenuto varie libertà nei test, nello sviluppo ecc.

Apriti cielo: i costruttori più importanti si ribellano e la Ferrari addirittura annuncia che potrebbe non iscriversi nel 2010 se la farsa persisterà.

Tutti sono rimasti scioccati dalla dichiarazione, come se l’idea che la Ferrari minacci di non iscriversi al mondiale di F1 fosse una sorpresa incredibile e inimmaginabile.

Io no.

Perché non è la prima volta che succede.

Anzi, se Lucaluca ha paventato l’ipotesi di gareggiare nel campionato CART o di tornare a Le Mans, già prima di lui il vecchiaccio Enzo si spinse oltre e fece progettare una monoposto per le Indycar a Gustav Brunner nel 1986:

Ovviamente la cosa non andò in porto, la Ferrari era in lotta con la FIA per le limitazioni sui motori e con la provocazione della vettura Indycar ottenne per il 1989 il via libera, e così rimase in F1. Sono troppi gli interessi per entrambe le parti perché ci possa essere davvero un divorzio.

In ogni caso, se la Ferrari da sola (così come se fosse la McLaren da sola, o la Renault, o la Williams) lasciasse la F1, anche se ne risulterebbe seriamente danneggiata (perché il marchio Ferrari è prestigiosissimo e perderlo sarebbe un macigno enorme) questa sopravviverebbe, checché ne dicano i ferraristi che pensano che la F1 esista solo perché c’è ancora la Ferrari.

Certo, otterrebbe un enorme danno, ma non sparirebbe. E’ sopravvissuta quando se ne è andata la Lotus, che nel suo periodo d’oro aveva un prestigio equiparabile a quello della Ferrari (ed un’importanza nello sviluppo tecnologico addirittura superiore grazie al buon vecchio Colin Chapman), ed è sopravvissuta a molte altre grosse tegole sulla testa.

Riuscirà a sopravvivere in un modo o nell’altro anche senza Ferrari, seppur con introiti decisamente ridotti e con minor pubblico; ma per la maggior parte se ne andrebbero quelli che seguono la F1 superficialmente e vogliono solo vedere una rossa, in quanto auto famosa e basta, che corre. Chi ha questo sport nel sangue non perderà la propria passione solo perché manca la Ferrari, come dimostra il fatto che tutti parliamo male della F1 ma alla fine ci alziamo persino alle 5 pur di vedere un gran premio in culo al mondo (nda: io no perché ho il MySky e posso registrare sempre, cicca cicca bum) perché ci spinge l’amore per i motori a farlo.

Un altro aneddoto, nel 1993 c’era il rischio che Senna, in litigio per l’ennesima volta con la FIA, se ne andasse nelle Champ Car, sulla Penske con cui fece anche qualche test, e tutti temevano che il duello Senna-Mansell in America avrebbe tagliato un’enorme fetta di spettatori.

Un duello fra due piloti campioni, non la semplice partecipazione di una vettura blasonata. Questo per dire di come la Ferrari sia importante per la F1, ma non al punto che tutti siano dei pecoroni che vogliono solo vedere in griglia la rossa di Maranello, e se ne fregano del resto, di altre scuderie importanti, di piloti che emozionano il pubblico con i loro duelli, di nomi che hanno il loro peso.

Piuttosto, la Ferrari dovrebbe chiedersi se più che la F1 ad avere assoluto bisogno di lei, fosse lei ad aver bisogno della F1. La Ferrari oggi è ciò che è grazie soprattutto a questo palcoscenico. Nessun’altra casa automobilistica sportiva può vantare il suo prestigio, nemmeno la Porsche o la Jaguar, grazie in particolar modo ai grandi successi ottenuti nel circus.

Temo che se la Ferrari lasciasse realmente il mondiale potrebbe entrare rapidamente in declino e “ridursi” al livello della già citata Lotus.

D’altronde, non ci vorrebbe nulla a lasciare la F1 e gareggiare altrove, se è tanto facile e garantirebbe alla Ferrari di mantenere intatto il suo status. Ma non è mai successo, nemmeno nei periodi più negativi, proprio perché così come non conviene alla FIA che la Ferrari se ne vada, non converrebbe in definitiva neanche alla Ferrari, a meno di rivoluzioni immense.

Facciamo così, la F1 ha bisogno della Ferrari così come la Ferrari ha bisogno della F1, d’accordo?

Quel che realmente distruggerebbe la FIA comunque sarebbe una secessione di tutti i maggiori costruttori, che lascerebbe nella F1 solo i team come Brawn o Force India. E a quel punto neanche gli aficionados più intransigenti del mondiale potrebbero voler seguire un mondiale diventato una farsa politica, con le scuderie e i piloti più importanti altrove ed una gestione ridicola a tirare le redini di tutto.

Si passerebbe invece al mondiale parallelo organizzato da Ferrari, Renault, BMW, Toyota ecc. in associazione, ai quali si aggiungerebbe anche la McLaren che per ora si sta zitta fiutando l’aria nel timore di inimicarsi ulteriormente la FIA (che la minaccia di squalifiche e morte dei primogeniti). Ma se si dovesse realmente concretizzare questa separazione del mondiale, allora si allineerà sicuramente con i team maggiori, quelli dai quali può ottenere più libertà e più profitti economici.

Ma, come già detto, gli interessi da ambo le parti sono troppi perché non si giunga ad un accordo alla fine, per questo sono sicuro che FIA e scuderie riusciranno a giungere ad una mediazione. Il duo delle cazzate sa che a tirare troppo la corda rischiano di perdere tutto, e i team sanno che gli azzardi possono pagare come prendere.

Almeno fino alla prossima stronzata di Biancobernie & Sadomax.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...